OGGI SI VOTA!

Siamo in pieno inverno, è il 30 gennaio, fa freddo e tira un vento birbone sulla grande piazza Ognissanti. Per aiutarci ad entrare il portiere del Westin (Excelsior) cortesemente gira per noi  la porta tournante , mentre teniamo una mano sulla testa per non perdere il cappello, pronto a tener compagnia ai piccioni della piazza, infreddoliti come noi: sembra di volare via col vento, ma dentro ci accoglie un dolce calduccino, e un goccio di prosecco, notoriamente la miglior stufa per scaldarci subito.

Oggi si vota, ma per che cosa e perché proprio oggi? Semplicemente perché è l’ultimo martedì prima del fatidico  sabato 3 febbraio, quando si svolgerà a Pisa una curiosa (e un poco misteriosa)  Assemblea Deliberativa dei Delegati di tutti i Club del Distretto 2071 (il nostro) convocata dal Governatore Ladu (del R.C.Pisa Galilei, e questo spiega perché è a Pisa). Lo scopo di questa Assemblea Deliberativa non è chiarissimo a tutti i Presidenti convocati: infatti sembra che alcuni di loro (Presidenti) siano convinti che “si va ad eleggere il nuovo Governatore 2020-2021 come l’anno scorso quando votammo per l’elezione del Governatore 2019-2020”…

 Non è proprio così, ci spiega il “nostro” PDG Franco Angotti, opportunamente chiamato in soccorso dal Presidente Sandro Rosseti per  spiegarci di che si tratta. In sostanza si tratta di decidere se l’elezione dei Governatori deve avvenire secondo la prassi usata finora dal nostro Distretto, cioè che siano eletti dai PDG, cioè dai precedenti Governatori del Distretto, oppure se si deve cambiare metodo, coinvolgendo direttamente i Club. In quella Assemblea Deliberativa ogni Club verrà rappresentato da un Delegato nominato dalla Assemblea dei Soci  di ciascun  Club (come questa nostra di oggi) - ci spiega Angotti- che disporrà di un voto (elettorale) ogni 25 Soci del suo Club: nel nostro caso disporrà di 4 voti. Questo meccanismo serve per tener conto, nella Assemblea Deliberativa di Pisa, delle dimensioni dei Club, perché è ragionevole  che ciascun Club abbia un numero di voti proporzionale al numero dei suoi Soci.

Il Presidente Sandro Rosseti  propone che venga approvata la elezione del nuovo Governatore da parte dei PDG, come approvato dal Consiglio direttivo,  e che sia inviato a Pisa come nostro Delegato alla Assemblea Deliberativa di cui sopra proprio lui: no, non il Presidente, che non ne vuol sapere, ma il PDG Franco Angotti, l’unico che non solo ha le idee chiare ma conosce anche la storia che ha portato a questa anomala votazione pisana per averla vissuta personalmente l’anno scorso al Congresso di Vignani, ad Arezzo, quando fu approvata a sorpresa una inattesa “mozione” dalla quale l’attuale Governatore Ladu si è espresso “in dissenso”. L’applauso immediato e scrosciante conferma la nomina di Franco a nostro Delegato sabato 3 a Pisa, e lui accetta: deo gratias!

La prima votazione è finita come sopra, cioè bene e rapidamente, seguono ora altre tre votazioni che riguardano alcune modifiche al nostro REGOLAMENTO che possono essere approvate dalla semplice Assemblea del Club senza dover ricorrere ad un notaio, necessario per le modifiche allo Statuto. Sono tutte a beneficio dei nostri futuri Soci in giovane età, particolarmente ambiti dal nostro Club che, almeno fino allo scorso anno, aveva un particolare record: quello dell’età media più alta (dei suoi Soci) fra tutti i Club del nostro Distretto!  Quindi…largo ai giovani! Si propone così di ridurre per loro la quota trimestrale da 350 a 200 euro per i primi due anni, purché abbiano meno di 42 anni o provengano dal nostro Rotaract. I “criteri di scelta” dei giovani Soci rimangono quelli attuali ma si terrà conto anche “della loro potenzialità di sviluppo professionale, personale e di leadership”, cioè senza attendere il raggiungimento del massimo livello ma avendone accertato le potenzialità per raggiungerlo. “E’ questo un invito esplicito ai Rotaractiani ad entrare nel nostro Club” afferma convinto (come sempre) il P.P. Giancarlo Landini esprimendo a voce quello che tutti abbiamo pensato: bene così, e così sia!

L’ultima modifica al Regolamento riguarda i trasferimenti al nostro Club da altri Rotary Club, che potranno avvenire solo dopo aver sentito il parere del Presidente del Club di provenienza, anche senza un suo “nulla-osta” formale. Tutto qui…

Il light dinner è stato particolarmente ricco e variato, due primi molto festeggiati, trofie rosse e gnocchetti di patate bianchi ma sapidissimi, spiedini di pesce al forno saporiti e leggeri, salumi abbondanti e variati, frutta fresca a bocconi, crèpes al cioccolato o al miele, caffè self service: brava Gloria! E quindi, naturalmente,

 

VIVA IL ROTARY!!

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

FORZA LEO…

April 30, 2019

1/5
Please reload

Post recenti

April 30, 2019

April 2, 2019

March 19, 2019

February 26, 2019

February 19, 2019

February 12, 2019

Please reload

Archivio